MONDANA

Si dice: il mondo è bello perché è vario.

A conferma di ciò, la stessa parola “mondo” possiede significati diversi, a seconda di chi la pronuncia.

Per i cristiani, il mondo è il luogo in cui si rischia di peccare: anzi, si pecca di sicuro, per via della nostra natura umana, notoriamente imperfetta. Nel linguaggio della Chiesa,  “rinuncia al mondo”  chi si ritira in convento. Per pregare,  ed evitare le insidie della vita secolare.

Ma a chi vive al di fuori di una prospettiva religiosa, il mondo piace: frequentare il bel mondo vuol dire fare la bella vita, passare il tempo in bei posti, vedere bella gente. Ed è qui, in questi bei posti, che compare la “mondana”: un donna interessata soltanto allo sfarzo, ai lustrini, al denaro che il bel mondo esprime.

E’ il mondo della “Traviata”, che significa appunto “donna che ha deragliato dalla retta via”.

Odette de Crecy, nella Recherche, è una “demi-mondaine”: non proprio una prostituta, ma comunque una donna che approfitta della propria avvenenza per tenere legati gli uomini, e avere da loro dei vantaggi.