Lenone

Lenone è chi con blandizie e seduzione agevola la prostituzione altrui. Il lenone favorisce e sfrutta la prostituzione. Nell'antica Roma, il lenone era il mercante di schiave; il termine viene da "lenire, addolcire". Non si sa se il lenone addolcisse le sofferenze di chi le comprava, o la difficoltà (almeno iniziale) della schiava a prestarsi ad un lavoro simile. Il personaggio del lenone era spesso presente nelle commedie dell'epoca: c'è ad esempio in Terenzio, nel "Phormio", e, ovviamente, in Plauto, nel "Curculio".