ESCORT

Escort è  un termine molto moderno: il più attuale che ci sia. Ha sostituito puttana in tutto e per tutto, meno che nel suo significato più basso, di “donna da marciapiede”.
L’antenata della escort era soltanto una ragazza-immagine, ingaggiata dagli organizzatori di convention, e dai gestori di locali alla moda per rendere l’atmosfera più gradevole. Pagata per questo ruolo di valletta, o di modella un po’ speciale, la escort  non aveva altro impegno che quello di essere là, di sorridere, e di conversare amabilmente. 
Poi ha cominciato a intervenire alle cene di affari, alle feste,  ai convegni  e alle manifestazioni ufficiali, arrivandoci con colui che la pagava per questo ruolo esclusivo: facendogli insomma da “scorta” invidiabile. E’ qui che, dall’inglese “escort”: scorta, nasce la escort propriamente detta. Che però non si ferma qui.
Sulla carta, le prestazioni della escort non vanno al di là di questo ruolo di accompagnatrice. L’uomo che la porta con sé si sente gratificato, sempre che gli altri  non sappiano che si tratta di una donna “a pagamento”, scritturata per l’occasione. Le transazioni che passano tra la escort e il suo cliente potrebbero comunque essere di vario genere, e di differente intensità. Sempre, s’intende, retribuite.
La presenza sempre più diffusa delle escort sui media, e le notizie del loro impiego nella realtà, hanno ridotto la parola “escort” a un eufemismo al quale si ricorre per non dire  “puttana”. I due termini sono ormai praticamente dei sinonimi: a favore dell’impiego di escort sui media  c’è la sua attualità.  
A ben vedere, alcune differenze (non sostanziali, ma sostanziose) tra puttana ed escort ci sono. Per cominciare,  le escort non le si trova mai sul marciapiede: devono essere ingaggiate  passando per il suo protettore (che loro stesse chiamano, a seconda dei casi, “amico” o “agente”).
Una escort, inoltre, non costa mai meno di qualche centinaio di  euro: mediamente, di più di una puttana.
E soprattutto una escort ,assai diversamente dalle puttane,veste con abiti non appariscenti,ha solo un filo di trucco e pochi gioielli.Deve sembrare una donna di classe, bella e intelligente e allora sorride molto,parla poco,si muove con garbo.Ha l'andatura semplice e sicura.Non ancheggia,nè ha atteggiamenti eccessivamente seduttivi.
Benché il termine escort non abbia  a che fare con la nota auto della Ford, si è imposto di recente un neologismo che fa riferimento ad un modello della Fiat per indicare una ragazza disponibile per soldi alle ammucchiate: multipla.